Certificazione macchine

Veneta Engineering S.r.l. è Organismo Notificato per la certificazione delle macchine comprese nell'allegato IV, ai sensi della Direttiva 2006/42/CE.

In aggiunta alla attività suddetta, svolge servizi di verifica della conformità (documentale e sperimentale) su macchine non rientranti nell'allegato IV. Questo permette al costruttore di assicurarsi sulla sua corretta progettazione e realizzazione, al di là degli obblighi di legge, e conferisce un valore aggiunto al prodotto, aumentando nel contempo l'utilità sociale del suo operato con la garanzia documentata della pubblica incolumità.

Certificazione

Il DPR 459/96, che recepisce la Direttiva Europea 89/392/CEE (diventata in seguito 98/37/CE e poi 2006/42/CE, in vigore dal 29/12/2009), dispone la marcatura CE delle macchine e dei loro componenti di sicurezza, alla prima immissione sul mercato.

Il D. Lgs. 17 del 27/01/2010 recepisce la Nuova Direttiva Macchine 2006/42/CE, in seguito alla sua entrata in vigore l'autorizzazione ministeriale è stata rinnovata in data 06/05/2011 e la sua validità perdurerà fino al 2014.

Veneta Engineering opera fin dal 1995 come Organismo Notificato ai sensi della Direttiva Macchine per le macchine comprese nell'allegato IV.

Nel 2012 si è concluso l'iter per l'accreditamento presso l'ente unico di accreditamento italiano come richiesto dall'Unione Europea (Certificato PRD 197B e allegato).

Con delibera del Comitato di accreditamento di Accredia del 19/12/2013 e con successivo Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 13/06/2014 notificato il 20/06/2014, Veneta è autorizzata a certificare le seguenti macchine secondo la Direttiva 2006/42/CE.

Macchine certificabili

Siamo autorizzati a certificare le seguenti macchine comprese nell'allegato IV (indicate di seguito con la stessa numerazione):

  • 9. Presse, comprese le piegatrici, per la lavorazione a freddo dei metalli, a carico e/o scarico manuale, i cui elementi mobili di lavoro possono avere una corsa superiore a 6 mm e una velocità superiore a 30 mm/s.
  • 13. Benne di raccolta di rifiuti domestici a carico manuale dotate di un meccanismo di compressione.
  • 17. Apparecchi per il sollevamento di persone o di persone e cose, con pericolo di caduta verticale superiore a 3 metri.

Procedure di certificazione per macchine di cui all'allegato IV

L'iter procedurale cambia a seconda che esista o meno una norma specifica di prodotto.

  • MACCHINE PER LE QUALI NON ESISTE UNA NORMA SPECIFICA DI PRODOTTO (TIPO C) O CON ESECUZIONE IN DIFFORMITÀ' DALLA NORMA STESSA:
    • la procedura di esame per la certificazione CE di cui all'allegato IX, più controllo interno sulla fabbricazione della macchina di cui all'allegato VIII, punto 3
  • MACCHINE PER LE QUALI ESISTE UNA NORMA SPECIFICA DI PRODOTTO (TIPO C)
    • la procedura di esame per la certificazione CE del tipo di cui all'allegato IX, più controllo interno sulla fabbricazione della macchina di cui all'allegato VIII, punto 3

Validità della certificazione

La certificazione rimane valida 5 anni per prodotti di serie e/o fino a quando non vengono apportate modifiche sostanziali che riguardano la sicurezza della macchina o del componente (a giudizio dell'Organismo Certificatore). Su richiesta del fabbricante la certificazione per i prodotti di serie può essere rinnovata  per altri 5 anni.

Responsabilità del fabbricante

Il fabbricante rimane responsabile fino a 10 anni dalla immissione nel mercato dell'ultimo esemplare prodotto.

Modalità di richiesta di certificazione

Qualora foste interessati all'attività di certificazione è disponibile il modulo di richiesta presso la nostra segreteria o richiedendolo all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure scaricandolo direttamente da qui

Registro certificazioni emesse

E' possibile consultare il Registro dell Certificazioni che sono state emesse secondo Direttiva Macchine: Registro

Regolamento di certificazione

E' possibile scaricare o consultare il Regolamento di Certificazione, REG-4118